English (United Kingdom)French(FR)Deutsch(DE)Español(ES)Italian (IT)

Our company's publications - Taira Times

( Taira Times no.18 January 2014 )

Taira Times January 2014

Dear Taira Times Fans and Readers. Happy New Year to you. I'm looking to a great year of food safety education. I hope everybody made it through the festive season safely. This year is the year of the horse. While I think that a horse-based influenza would be less threatening to humans, I'd like to talk about another barnyard virus threatening us in 2014.

This month let's talk about avian flu (H7N9). Avianflu was discovered in China in March, 2013 and has been spreading to Taiwan and Hong Kong. Mutated forms of the virus are also being discovered. In addition to information about avian flu, let's talk about how to protect ourselves from infection. ................Download

Download Previous Newsletters :  Dec 2013 | Nov 2013 | Oct 2013 | Sept 2013 | August 2013 | July 2013

You are here:   HomeSettori di MercatoIgiene Alimentare
| + -
Norovirus
I virus della famiglia Norovirus sono gli elementi scatenanti di focolai nel tratto digerente e di avvelenamento del cibo. La causa sono frutti di mare crudi oppure il vomito o le feci di persone infette. Il virus non avvolto è resistente ai mezzi di disinfezione.
Staphylococcus aureus
Questo batterio è comunemente ritrovato nelle mucose di umani ed animali. L'infezione avviene in genere in caso di manipolazione di cibi crudi (panini, insalate, dessert) da parte di individui la cui pelle infetta permette al virus di trasmettere una tossina nel cibo. I sintomi includono generalmente nausea, vomito, diarrea e dolore addominale.
Vibrio parahaemolyticus
Il Vibrio parahaemolyticus è comunemente ritrovato in ambienti d'acqua salata e l'infezione si propaga attraverso frutti di mare cotti erroneamente. Dato il suo ambiente particolare, è in genere facile da eliminare, ma il tasso di infezioni aumenta quando il cibo viene consumato crudo. I sintomi includono diarrea, dolore diffuso, nausea e vomito per 2/3 giorni.
Campylobacter
Il Campilobatterio si trova negli intestini di vari animali, e infetta attraverso carne, latte o acqua contaminata. Il batterio può sopravvivere a basse temperature (sotto i 4°C) come ad esempio nei frigoriferi. L'infezione può essere causata da poche cellule infette, e i sintomi includono febbre, mal di testa, diarrea e dolore addominale dai 2 ai 7 giorni.
Salmonella
I batteri di salmonella si presentano facilmente e vengono trasmessi, nella maggior parte dei casi, da uomini, roditori e insetti con il passaggio da un alimento contaminato ad un altro. In caso di infezione da salmonella si crea un grande numero di cellule in grado di sopravvivere anche in un ambiente avverso. I sintomi, quali dissenteria, vengono quasi sempre trattati con antibiotico.
E. coli 0157
Già 100 batteri di Escherichia coli possono portar all'avvelenamento del cibo. L'Escherichia coli si trova spesso negli intestini, e infetta attraverso carne, acqua ed altre superfici. L'agente patogeno produce verotossina che danneggia le pareti irrorate da vasi sanguign dell'intestino crasso e causa forti dolori al basso ventre.